Valutazione psichiatrica del minore

Un’azione innovativa, mai sperimentata in Italia. La valutazione psichiatrica del minore prima dell’affido “Sine-Die” si pone l’obiettivo di diminuire il rischio di fallimento dell’affido stesso, evitando così sofferenza sia al minore che alle famiglie affidatarie. Ma non solo. Tale intervento preventivo è reso necessario anche per evitare i fallimenti affidatari /adottivi (restituzione del bambino) ma anche per ridurre gravi disagi e sofferenze intra-familiari.

Grazie all’esperienza maturata dall’Associazione Kairòs in questi ultimi anni, si è reso necessario individuare un adeguato percorso di valutazione pre affido/adozione del minore che deve essere accolto in una famiglia.

Tale valutazione servirà per individuare il più precocemente possibile segnali di disagio, o comunque di personale sofferenza, che costituiscano possibili elementi di rischio per una evoluzione psicopatologica.

Tale intervento è stato definito insieme al professionista Dottor Neuropsichiatra Pierluigi Postacchini e si prefigge di compiere la ricerca secondo due linee: una clinica ed una testologica.

Questa valutazione verrà proposta in modo sperimentale su due minori di età compresa tra gli 8 ed i 12 anni per poi vagliare alla fine del percorso se l’azione stessa ha avuto risvolti positivi sul percorso di affido “Sine-Die”.