Impresa sociale Con i bambini _Inviolabili_

INVIOLABILI

Un progetto nazionale finanziato dall’Impresa sociale Con i bambini 2021-2023

Sito Internet:  https://percorsiconibambini.it/inviolabili/

Introduzione

La primissima infanzia è una fase decisiva per lo sviluppo psico-motorio, cognitivo ed emotivo del bambino, è il momento in cui si acquisiscono competenze relazionali e personali che lo accompagneranno per tutta la vita. Eventi traumatici possono compromettere la crescita in modo irreversibile, minando la personalità e lo sviluppo dei bambini proprio in un periodo in cui questi hanno meno strumenti per difendersi ed esprimere il proprio disagio. Intercettare le situazioni di vulnerabilità in modo tempestivo consente di prevenire problematiche fisiche e psicologiche legate all’abuso e di limitarne l’impatto. Affinché ciò accada è necessario pensare ad una prassi operativa e ad una formazione specifica per tutte le persone che si occupano della primissima infanzia, dal personale medico a quello scolastico, passando per le famiglie, che consenta di condividere indicatori e strumenti comuni per la prevenzione, la presa in carico e la cura di minori da 0 a 6 anni vittime di violenza.

Obiettivi

  • Formare e sensibilizzare, anche in un’ottica transculturale, gli operatori dei servizi territoriali per le famiglie con bambini 0-6 anni.
  • Prevenire e intercettare ogni forma di violenza sui bambini durante la prima infanzia rafforzando le competenze genitoriali con piani individualizzati di presa incarico e/o home visiting.
  • Definire procedure congiunte pubblico/privato per la segnalazione e risposta nei casi di violenza su minore, incluso l’inserimento in famiglie affidatarie.

Attività di progetto    

  1. Formazione e sensibilizzazione. Per gli operatori socio-sanitari, educatori e personale impiegato per il riconoscimento dell’abuso e maltrattamento. Il personale seguirà moduli formativi e il gruppo di lavoro e sarà coadiuvato da un supervisore. Poiché nei territori di intervento la presenza delle famiglie straniere è elevata si prevede l’organizzazione di seminari di formazione per acquisire competenze in un’ottica transculturale. Destinatari dell’attività i professionisti in ambito socio-sanitario ed educativo nelle 4 città di intervento (Bari, Napoli, Roma e Bologna).
  2. Prevenzione. Sviluppo e rafforzamento dei fattori protettivi necessari alla cura e benessere del bambino per prevenire abuso, maltrattamento e violenza. Destinatari dell’attività sono le famiglie afferenti ai servizi dei partner Pianoterra, Mama Happy e Antropos.
  3. Segnalazione e affiancamento. Sviluppo di piani di lavoro e accompagnamento individualizzati per ogni famiglia a elevato rischio; percorsi di sostegno specifici quali visite domiciliari e affido; segnalazione agli organi competenti per mettere in sicurezza il minore. Destinatari dell’attività sono le famiglie afferenti ai servizi dei partner Pianoterra, Kairos, Mama Happy e Antropos nelle 4 città di intervento (Bari, Napoli, Roma e Bologna).

Formazione per Operatori e Assistenti Sociali

Emilia Romagna

1° incontro FAD

02 Febbraio dalle ore 9 alle ore 13 Psicologo Psicoterapeuta Supervisore Dott. Marco Chistolini

Tematiche: tipologie e caratteristiche del maltrattamento/abuso; caratteristiche delle ESI e relative conseguenze nel percorso evolutivo del bambino; disturbo post traumatico da stress, manifestazioni, cause e sintomi e comportamenti; indicatori per il riconoscimento/rilevazione del maltrattamento/abuso; procedure operative per fronteggiare e gestire la situazione di emergenza, senza avere comportamenti che possano compromettere l’indagine giudiziaria; prevenzione e gestione del burnout.

  • 2° incontro FAD

22 Febbraio dalle ore 9 alle ore 13 Educatrice Pedagogista Dott.ssa Francesca Imbimbo

Tematiche:

procedure operative per osservare i comportamenti post maltrattamento/abuso; procedure operative per attivare l’ascolto e l’accompagnamento del minore maltrattato nel percorso di indagine giudiziaria e nella gestione delle relazioni famigliari nell’eventualità di incontri protetti; procedure operative per osservare se nella famiglia biologica ci sono gli elementi per una recuperabilità genitoriale; procedure operative per aiutare la famiglia biologica a costruire relazioni sane durante gli incontri protetti.

  • 3° Incontro FAD

11 Aprile dalle ore 9 alle ore 13 Psicologo Psicoterapeuta Supervisore Dott. Marco Chistolini

Supervisione. Il senso della supervisione è quello di calare più direttamente nella realtà lavorativa dei partecipanti quanto appreso nel percorso formativo. Si rifletterà su singoli casi concreti affrontati dai partecipanti nella loro attività lavorativa analizzando le opzioni migliorative per facilitare la presa in carico o l’accompagnamento agli organi preposti nei casi di maltrattamento e/o violenza e contenendo il vissuto del professionista rispetto alla situazione affrontata.

Formazione per Famiglie affidatarie

Le famiglie affidatarie che accolgono minori vittime di maltrattamento e abusi riceveranno una formazione specifica sul tema del maltrattamento e della violenza nella primissima infanzia.  Nei quattro incontri previsti in modalità da remoto saranno introdotti dal Dott. Marco Chistolini, temi relativi alle tipologie e caratteristiche del maltrattamento/abuso; caratteristiche delle ESI e relative conseguenze nel percorso evolutivo del bambino; disturbo post traumatico da stress, manifestazioni, cause e sintomi e comportamenti; strategie per fronteggiare e gestire la situazione di emergenza.

1° Incontro FAD

12 Aprile 2022 dalle ore 20,30 alle ore 22,30 Dott. Marco Chistolini

  • 2° Incontro FAD

27 Aprile 2022 dalle ore 20,30 alle ore 22,30 Dott. Marco Chistolini

  • 3° Incontro FAD

11 Maggio 2022 dalle ore 20,30 alle ore 22,30 Dott. Marco Chistolini

  • 4° Incontro FAD

23 Maggio 2022 dalle ore 20,30 alle ore 22,30 Dott. Marco Chistolini

Azione di segnalazione e risposta

affiancamento famiglie affidatarie”

Il processo di intervento nei casi di maltrattamento e abuso a volte sfocia nella non recuperabilità delle competenze genitoriali e pertanto il bambino deve essere aiutato a ricostruire delle relazioni di attaccamento sane in altre realtà (affido, adozione) capaci di offrirgli un diverso contesto di vita e di relazioni.

Per scongiurare il fallimento dei percorsi di affido famigliare oltre alla formazione è necessario fornire un importante supporto a tutti gli attori coinvolti, attraverso una attenta supervisione per ogni singolo percorso, integrata dal tutoraggio famigliare.

Il gruppo di supervisione, si configurerà come ambito privilegiato per mettere a punto specifici interventi sui percorsi di affido famigliare, incrementando la capacità di leggere i fenomeni e di gestire adeguatamente le relazioni di aiuto.

EQUIPE DI SUPERVISIONE PERIODICA

 E’ prevista un equipe di Supervisione periodica che prenderà in carico 5 famiglie per ogni città per la durata dei tre anni di progetto.

L’equipe sarà formata oltre che dai professionisti della rete dei Servizi Sociali da uno Psicologo specializzato nelle tematiche dell’affido, da un supervisore e dall’educatore/ Tutor che ne diventa il braccio operativo. che verranno accompagnate da un Educatore/Tutor attraverso un tutoraggio domiciliare.

Il compito dell’equipe periodiche con Psicologa/psicoterapeuta, per superare gli eventi critici, è quello di
aiutare la famiglia affidataria a leggere le dinamiche disfunzionali messe in atto da ciascuno attore e di accompagnare ogni membro della famiglia ad acquisire nuove modalità funzionali e accorgimenti.

TUTORAGGIO DOMICILIARE

L’importanza del tutoraggio, è la necessità di ricercare nuove soluzioni per le inevitabili difficoltà che la famiglia si trova ad affrontare e richiede un periodo di osservazione ed educative domiciliari, attraverso visite domiciliari e frequenti incontri di Supervisione in Equipe, dove avvengono i confronti anche in remoto e di conseguenza le azioni da adottare.

Sono previsti 4 incontri d’equipe di 3 ore ciascuno con la presenza costante di uno Psicologo e di un Educatore/Tutor e con la Supervisione del Dott. Chistolini.

È previsto infine un tutoraggio domiciliare/a distanza per un totale di dodici ore da Febbraio a Giugno2022

Quando:  

  • Febbraio 2022 da definire
  • Marzo 2022 da definire
  • Aprile2022   da definire
  • Giugno2022 da definire

Come: FAD

Durata: 3 ore: Psicologo, Educatore, Dott. Chistolini Supervisore